Ophrys exaltata - Terra di Maremma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Flora

Ophrys exaltata

L'Ophrys exaltata Ten. è una pianta appartenente alla famiglia delle Orchidaceae, distribuita nella parte nord-occidentale del bacino del Mediterraneo.

Descrizione
È una pianta erbacea alta 20–50 cm.
I fiori sono riuniti in infiorescenze abbastanza dense (da 4 a 15 fiori) e presentano sepali rosa o biancastri (raramente verdi), con evidenti venature verdastre e petali glabri, oblunghi, di colore dal giallo-verdastro al rossastro, più scuri dei sepali, a margini ondulati. Il labello, marcatamente convesso, è di colore bruno-rossiccio, con macula basale a forma di H o X; ha margini pelosi e gibbosità appena accennate. La cavità stigmatica è piccola, dello stesso colore del labello, con pseudo-occhi delimitati da un bordo chiaro; il ginostemio è corto, le masse polliniche sono di colore giallo.
Fiorisce da marzo ad aprile.

Riproduzione
Si riproduce per impollinazione entomogama ad opera dell'imenottero apoideo Colletes cunicularius (Colletidae).

Distribuzione e habitat
La sottospecie nominale (O. exaltata subsp. exaltata) è endemica dell'Italia meridionale (Sicilia e Calabria, da confermare la presenza in Puglia e Basilicata) .
In Spagna e Francia è presente la sottospecie O. exaltata subsp. arachnitiformis, segnalata anche nella Liguria occidentale, mentre la sottospecie O. exaltata subsp. archipelagi è presente sull'isola di Curzola (Croazia), oltreché sul Gargano e in Campania, Basilicata e Abruzzo. Concorrono infine all'areale le sottospecie O. exaltata subsp. montis-leonis, distribuita lungo le coste tirreniche di Liguria, Toscana e Lazio, e O. exaltata subsp. morisii, endemismo di Corsica e Sardegna.
Cresce in prati aridi, garighe, macchie e radure boschive, in piena luce o mezz'ombra, da 0 a 1.100 m di altitudine.

Tassonomia
Appartiene al gruppo Ophrys sphegodes , gruppo polimorfo assai complesso, che in Italia è rappresentato da numerose entità di carattere quasi sempre locale, considerate come entità di livello sottospecifico o specifico, o talora come semplici varietà.
Sottospecie
Le sottospecie riconosciute sul territorio italiano sono :
Ibridi
Sono stati descritti i seguenti ibridi:

Fonte WIKIPEDIA

L'ora in MAREMMA:
Torna ai contenuti | Torna al menu