Fringuello (Fringilla coelebs) - Terra di Maremma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Fringuello (Fringilla coelebs)

Il fringuello (Fringilla coelebs, Linnaeus 1758) è un piccolo uccello comune in Italia. 

Misura all'incirca 15 cm. Generalmente è comune nei boschi, tra alberi sparsi e cespugli, lungo le siepi, nei campi, nei frutteti e ovunque ci sia della vegetazione, ma, in inverno, può arrivare anche nelle periferie delle città dove è più facile trovare cibo. È diffuso in tutt'Italia e in gran parte d'Europa. Il maschio si differenzia dalla femmina per la livrea più colorata.

Infatti, mentre la femmina è bruno-giallastra, il piumaggio del maschio comprende l'azzurro della testa, il verde del groppone, il rosa intenso del petto, il bianco delle barre alari e il nero dell'estremità delle ali. Si nutre di semi e frutti.

Il fringuello delle nevi, detto anche "fringuello alpino", è un uccello tipico dei paesi freddi e riconoscibile per le penne di colore ardesia. Amante dei climi freddi, vive sulle montagne. Il suo canto è stranamente simile al suono di un campanello. Le piume di questo uccellino sono di colore ardesia sulla regione dorsale, bianco sulla regione ventrale. Il becco ha color carnicino. Si nutre di molte varietà di erbe infestanti. D'inverno si avvicina ai campi coltivati in cerca di cibo.

In Italia è specie protetta in base alla legge sulla caccia 157/92: pertanto chi abbatte, cattura o detiene tale esemplare va incontro a una sanzione penale e al pagamento di un'ammenda fino a euro 1549,00 Nel 1925 è stata catalogata una sottospecie la endemica della Sardegna, la Fringilla coelebs sarda.

Fonte WIKIPEDIA

L'ora in MAREMMA:
Torna ai contenuti | Torna al menu