Oxythyrea funesta (cetoniella) - Terra di Maremma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Oxythyrea funesta

La cetoniella (Oxythyrea funesta Poda, 1761) è un insetto della famiglia degli Scarabaeidae, sottofamiglia Cetoniinae.

Morfologia
Adulto
Le dimensioni di Oxythyrea funesta vanno da 6 a 12 mm ed è di color nero più o meno bronzato. La forma tipica è ricoperta di pubescenza elevata nera (ben visibile di profilo), che manca nella varietà consobrina.
Le zampe sono relativamente lunghe e consentono all'insetto di aggrapparsi saldamente ai fiori ma in compenso non gli garanbtiscono una buona locomozione sui terreni lisci. Questo a causa dei tarsi, dotate di unghie robuste che sul liscio sono poco funzionali. La maggior parte degli esemplari presenta inoltre sul lato dorsale numerose macchiette di pubescenza bianca (talvolta mancanti). In particolare il pronoto porta 6 macchie bianche tipiche della specie.
Larva
Le larve sono della tipica forma a "C". La testa, che presenta un paio di poderose mandibole, è sclerificata, così come le zampe, per permettere all'insetto di muoversi più facilmente nel terreno. Lungo i fianchi presenta dei forellini chitinosi che costituiscono l'apparato respiratorio della larva. Le larve di questa specie sono di dimensioni minori rispetto a quelle delle cetonie, in quanto l'adulto che ne verrà fuori sarà di piccole dimensioni.

Biologia
Oxythyrea funesta compare sui fiori già all'inizio della primavera (da marzo a settembre) ed è di abitudini prettamente diurne. Quando vola emette un ronzio simile a quello di una mosca, anche l'aspetto è simile a quello di una mosca, durante il volo. Questo coleottero è un eccellente volatore, in grado di compiere rapidi cambi di direzione mentre vola. È un insetto fitofago che non si limita a nutrirsi del polline, ma rode gli organi floreali, risultando molto dannoso per l'agricoltura ma paradossalmente ricopre un importante ruolo di impollinatore. Danneggia i fiori e boccioli in prevalenza di colore chiaro.
L'accoppiamento di questi insetti avviene sui fiori e dura diversi minuti. Lo sviluppo avviene in circa 2 anni.

Distribuzione e habitat
La specie è comune e diffusa in Europa, Asia minore e Medio Oriente.
È visibile nei giardini fioriti o presso i cespugli di biancospini.

Fonte WIKIPEDIA
L'ora in MAREMMA:
Torna ai contenuti | Torna al menu