Orchis mascula - Terra di Maremma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Flora

Orchis mascula


L'orchide maschia (Orchis mascula (L.) L., 1755 è una pianta appartenente alla famiglia delle Orchidaceae, a diffusione euro-caucasica.
L'epiteto specifico deriva dal latino masculus = "maschio, virile". L'origine di tale epiteto è secondo alcuni un riferimento all'aspetto robusto della specie, secondo altri allude alla forma dei rizotuberi, che ricorda quella dei testicoli.

Descrizione
È una pianta erbacea con fusto alto sino a 50–60 cm, verde alla base e porporino verso l'apice.
L'apparato radicale è costituito da due rizotuberi, tondeggianti o ellissoidi.
Le foglie, raggruppate alla base del fusto, sono oblungo-lanceolate, di colore verde, talora con macchiettature rosso-brunastre.
I fiori, di colore dal rosa al violetto, sono raggruppati in infiorescenze cilindriche e dense. I sepali laterali, ovato-lanceolati, sono eretti, il mediano assieme ai petali, più piccoli, copre a casco il ginostemio. Il labello è trilobato, convesso in senso longitudinale, con lobo mediano più lungo dei laterali, con margine crenulato e con la parte basale più chiara e punteggiata da macchioline bruno-purpuree. Lo sperone è cilindrico o claviforme, orizzontale o ascendente. Il ginostemio è corto, con antere di colore verde-rossastro e masse polliniche di colore verde scuro.
Fiorisce da aprile a giugno.

Riproduzione
Specie priva di nettare, attira gli insetti impollinatori (imenotteri dei generi Apis, Bombus, Eucera, Andrena, Xylocopa e talora anche coleotteri) grazie all'aspetto del suo fiore che ricorda quello di altre specie nettarifere.

Distribuzione e habitat
La specie è diffusa in Europa, dal Portogallo al Caucaso, nel Nord Africa e in Medio Oriente, sino all'Iran.
In Italia è presente su tutto il territorio nazionale tranne che in Puglia; in Sardegna è presente la sottospecie O. m. ichnusae.
Cresce in una varietà di habitat, dai prati magri ai pascoli montani, dalle macchie ai castagneti, in pieno sole o in zone adombrate, dal livello del mare a 2500 m di altitudine.

Tassonomia
Il numero cromosomico di Orchis mascula è 2n= 42
Sottospecie
In Italia sono presenti le seguenti sottospecie :
Altre sottospecie note sono:
  • Orchis mascula subsp. acutiflora (W.D.J.Koch) Quentin, 1993
  • Orchis mascula subsp. hispanica (A.Niesch. & C.Niesch.) Soó, 1972 - Pirenei meridionali, Spagna, Portogallo, Marocco
  • Orchis mascula subsp. longibracteatoides Balayer, 1986 - Pirenei
  • Orchis mascula subsp. longicalcarata Akhalkatski, H.Baumann, R.Lorenz, Mosulishvili & R. Peter, 2005 - Caucaso
  • Orchis mascula subsp. maghrebiana B.Baumann & H.Baumann, 2005 - Marocco
  • Orchis mascula subsp. pinetorum (Boiss. & Kotschy) E.G.Camus, 1908 - dalla Macedonia all'Iran
  • Orchis mascula subsp. wanjkovii (E.Wulff) Soó in G.Keller & al., 1932 - Crimea
Varietà
Ne è nota una varietà apocromatica con infiorescenza completamente bianca (Orchis mascula var. alba).

Fonte WIKIPEDIA
L'ora in MAREMMA:
Torna ai contenuti | Torna al menu