Dysauxes famula - Terra di Maremma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dysauxes famula

Descrizione
Piccola specie considerata in passato quale sottospecie della consimile Dysauxes punctata dalla quale si distngue per lievi diversità morfologiche ed adattamenti ecologici. Ha le antenne finemente seghettate; le ali anteriori sono allungate e di colore marrone chiaro su cui fanno spicco poche macchie bianche di forma più o meno circolare. Le posteriori sono gialle con un contorno marrone sul margine esterno troncato bruscamente verso la metà.
L'addome ha tinta ocra con una serie longitudinale di punti.
              
Biologia
Due generazioni (una nei climi più rigidi) con volo degli adulti in maggio-giugno e agosto-ottobre. Le larve si nutrono di varie piante erbacee e come tali svernano. In primavera, riprendono l'attività e quindi si impupano.
              
Distribuzione ed ecologia
Oltre che in Europa meridionale-orientale, anche in Asia Minore e in quella anteriore fino al Mar Caspio.
Abbastanza diffusa nel meridione d'Italia e in Sicilia, ove predilige ambienti caldi e terreni calcarei, dalla pianura fino ai 1000 m.

Fonte
L'ora in MAREMMA:
Torna ai contenuti | Torna al menu